Il Sabato del Relazionésimo. Prosegue il viaggio nell’universo delle relazioni

Una seconda ricca giornata di incontri, laboratori, letture per i più piccoli e uno spettacolo serale per un viaggio delle relazioni nella musica con Ernesto Assante e Noemi.

La manifestazione prosegue sabato 16 luglio con un ricco programma che si apre con una riflessione sull’agire sociale che è chiamato a ripensarsi attorno a nuovi paradigmi capaci di rimettere al centro la relazione. Sarà proprio questo il tema centrale dell’incontro dedicato al Fraternariato (h. 10.30), concetto già entrato nella discussione grazie ad autorevoli suggestioni che spingono il variegato mondo del volontariato a evolvere la propria natura organizzativa, di missione e di visione ibridandosi sempre più dentro ai naturali contesti di vita socioeconomica e civile. A parlarne saranno tra gli altri Stefano Zamagni, professore di Economia Politica all’Università di Bologna, Manuela Lanzarin, Assessore alla Sanità e ai Servizi Sociali di Regione Veneto, Emanuele Alecci Portavoce della candidatura del Volontariato a Patrimonio dell’Umanità, la sociologa Chiara Giaccardi e un intervento del Ministro per i rapporti con il Parlamento Federico D’Incà in collegamento da Roma. Un importante appuntamento che offre l’occasione al Volontariato veneto di incontrarsi anche in una Assemblea plenaria (h.14), la prima in presenza dopo l’esplodere della pandemia, per aggiornare la propria Agenda, rilanciare l’azione nel territorio e interloquire con autorevolezza con le altre componenti sociali per una rinnovata alleanza capace di affrontare le nuove emergenze dentro una prospettiva condivisa.

A Relazionésimo non mancherà una riflessione sulle forme di abitare generativo fondate sulle relazioni solidali eque e sostenibili capaci di integrare casa, lavoro, cura e cultura grazie alla testimonianza di Johnny Dotti, Presidente di É.one Abitarégenerativo, Juri Franzosi, direttore Generale Lombardini22, Maurizio Trabuio, Presidente Cooperativa Città Solare. Abitare Generativo significa rimettere al centro la persona, nodo di relazioni, superando la logica individualista degli appartamenti e degli alloggi. Ne nascono luoghi dove la comunità diviene valore inestimabile per il singolo, per la famiglia, per la collettività (h. 10.30).

Il tema delle relazioni tra impresa e comunità spesso al centro del dibattito pubblico dentro la dimensione di Responsabilità sociale d’impresa troverà spazio attraverso una riflessione sulle C.Corp e sulle relazioni necessarie per innescare il cambiamento nell’alleanza tra azienda e territorio (h.10.30). Interverranno Lidia Zocche, responsabile servizio Cultura del Comune di Schio, Paolo Gubitta docente all’Università, Luca Vignaga, CEO Marzotto Lab e Marina Fornasier, presidente di Cooperativa Sociale Insieme, e Ilaria Agosti, presidente di AIDP Veneto e Friuli, racconteranno delle relazioni necessarie per innescare il cambiamento nell’alleanza tra azienda e territorio.

Si prosegue nel pomeriggio (14.30) con una riflessione sulla genetica della felicità. La parola a Richard Romagnoli, Speaker Internazionale e autore di bestseller che dialogherà con Pier Mario Biava, Dottore dell’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Multimedica di Milano. Al centro dell’incontro la riflessione su come si possono contrastare gli effetti indesiderati che alcune emozioni depotenzianti esercitano sul nostro organismo e sulla nostra psicologia. Proprio da questa domanda è nato il libro Happygenetica scritto a quattro mani dai due ospiti di Relazionésimo e che scardina alcuni falsi preconcetti per dare vita a un nuovo paradigma scientifico.

Al centro degli appuntamenti del pomeriggio (h.16), la presentazione della ricerca “Stacco Tutto: verso una felicità sostenibile”, curata dall’Istituto di ricerca Arc dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dall’ecosistema Generatività.it, che indaga come le nuove generazioni sembrano orientarsi sempre più verso la ricerca di un equilibrio interiore ancorato a uno stile di vita che possa garantire stabilità organizzativa ed emotiva. A commentare i dati della ricerca sarà Sara Sampietro, assegnista di ricerca all’Università Cattolica del Sacro Cuore con un intervento di Paolo Benanti, professore presso la Pontificia Università Gregoriana e grande esperto del mondo digitale. Interverranno anche Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità della Regione Veneto, Luca Romano, AD Local Area Network, Lucio Biondaro, founder Gruppo Pleiadi e Matteo Manzardo, Presidente Gruppo Giovani Apindustria Confimi Vicenza.

Tra i tanti appuntamenti e laboratori in programma dedicati al benessere alla cura e alla spiritualità, ci sono temi che richiedono una relazione più profonda. È il caso della malattia con cui l’essere umano deve imparare a convivere ed entrare in relazione. Grazie alla collaborazione con l’associazione Amici del Quinto Piano di Vicenza, la psiconcologa Paola Onestini racconterà la sua esperienza nell’accompagnare i pazienti oncologici nell’affrontare la relazione con la malattia e con loro stessi. Il Primario Oncologo Giuseppe Aprile affronterà il delicato tema della relazione tra medico e paziente nel comunicare una diagnosi spesso complicata da affrontare. Alessandro Giurelli, chinesiologo ed esperto in attività motoria preventiva parlerà di come l’esercizio fisico, potente farmaco naturale, può essere utile a scopo preventivo e nel percorso di cura per il paziente oncologico (h.16.30).

E ancora al duo filosofico TLON il compito di parlare di come il modo di relazionarci con le persone sia cambiato drasticamente e di analizzare il ruolo della tecnologia come alleata per lavorare assieme come comunità (h.18.45). La giornata di incontri di sabato si conclude con una riflessione profonda sulla spiritualità (h.21) alla quale prenderanno parte Padre Enzo Fortunato, francescano scrittore e giornalista, Padre Carlo Maria Rossatto – Priore e Redattore del Santuario Santa Maria di Monte Berico, Renato Mazzonetto – Docente al Master di Mindfulness dell’Università di Pisa, Ombretta Zulian, Co-founder Beate Vivo Farm guidati dal moderatore Leopoldo Sandonà, Docente stabile di Filosofia e Direttore presso l’Istituto Superiore di Scienze religiose di Vicenza.

Sarà un viaggio nella musica a far comprendere come le sette note siano un potente veicolo relazionale con lo spettacolo serale di Relazionésimo (21.30). Questo viaggio sarà condotto dal giornalista e critico musicale Ernesto Assante accompagnato dalla carica energetica della Mark Hanna Band e con super ospite Noemi. Una performance che spazia dalle parole alla musica, per scoprire come la musica è in grado di metterci in relazione. “Ci piace pensare alle relazioni che la musica sa accendere. Quelle fra artisti e pubblico, in primis. La musica è un linguaggio universale, mette in moto frequenze, aggrega persone, fa viaggiare suoni e parole ovunque. La musica racconta la vita, le emozioni, l’amore, i rapporti tra le persone, l’ambiente che ci circonda” ci dicono gli artisti protagonisti di questa speciale serata.

Nella giornata di sabato il pubblico potrà anche partecipare a alcune presentazioni dei libri e incontri a tu per tu con l’autore tra cui quella con Chiara Nogarotto, Johnny Dotti sul libro Generare luoghi di Vita – Nuove forme dell’abitare (h.18,30), quella con Oscar di Montigny (h.21) che parlerà del suo volume 6×2. Sei brevi lezioni da due maestri del marketing e infine Noi e gli altri di Renato Giaretta (h.21).

Il pubblico di Relazionésimo 2030 potrà accedere anche a scintille di conoscenza grazie alle quali sperimentare in prima persona le relazioni attraverso un ricco programma di laboratori e workshop tra cui si segnalano i laboratori di cucina stellata con i grandi maestri: Roberto Carcangiu, Luca Montersino, Francesco Palmieri e la nutrizionista Emiliana Giusti.

Relazionésimo 2030 prosegue anche Domenica 17. Il programma dettagliato e aggiornato è disponibile su: https://relazionesimo2030.com/programma/

Relazionésimo 2030 gode del Patrocinio di Regione del Veneto, della Provincia di Vicenza, del Comune di Vicenza, di UnionCamere del Veneto, della Camera di Commercio di Vicenza, di Vicenza Città Universitaria e di RAI Teche. Hanno aderito alla manifestazione: Apindustria Confimi Vicenza, Confartigianato Vicenza, Federmanager Vicenza, Centro Servizi di Volontariato di Vicenza, Communia Rete per i Beni Comuni.

—–

Relazionésimo 2030 – 15-17 Luglio 2022 Fiera di Vicenza

Apertura al pubblico: 10 – 23

Scopri il programma definitivo: relazionesimo2030.com/programma/

TICKET: relazionesimo2030.com/biglietti-expo/

TICKET spettacoli serali: relazionesimo2030.com/biglietti-spettacoli/

Iscriviti alla Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle novità di {Relazionésimo2030}*

Richiedi informazioni

Oppure, contattaci

Silvia Cecchineri Brand Manager commerciale@beatevivo.com +39 0444 560246