Intervista a Simone Cavinato

Simone Cavinato, direttore commerciale e post vendita di Antonio Carraro SPA, ci parla di un’azienda leader nella produzione di trattori compatti per l’agricoltura specializzata e per il settore civile. Una realtà, fondata da Giovanni Carraro nel 1910, che ha sede a Campodarsego e che è attiva da decenni su scala mondiale. La storica azienda può contare su oltre 500 dipendenti tra la sede centrale e le filiali commerciali in Australia, Spagna, Francia e Turchia, mentre la rete di vendita è composta da circa 600 tra importatori e rivenditori attivi in tutto il mondo.

Perché per un’azienda come la vostra è importante la partecipazione a Relazionésimo, evento innovativo che propone anche un nuovo modo di fare impresa?

Veniamo da anni in cui tutte le relazioni sono state messe a dura prova. Anche se tutto sommato nel ramo agricolo siamo riusciti a tenere un po’ il lumicino soprattutto per l’Italia, per il mercato estero ci siamo abituati a lavorare con videochiamate, telefono e mail. Una modalità che va bene per il medio breve periodo, ma che a lungo termine fa perdere il contatto e la sensibilità del mercato e delle persone. Trovare un momento come quello proposto da Relazionésimo per dare un nuovo impulso alle relazioni, quelle vere e umane, è fondamentale. Una vetrina importante.

La vostra azienda è leader nella produzione di macchine specializzate nell’agricoltura. Cosa significa avere una buona Relazione con l’ambiente e, di conseguenza, con il Pianeta?

Per noi che lavoriamo con il cliente finale, il vero agricoltore, è importantissimo. Solo parlando con le persone e vedendo i luoghipossiamo capire cosa serve per agevolare il lavoro e per rispettare l’ambiente. Occorre far lavorare le macchine in modo da preservare la salute umana, il terreno e le coltivazioni. Per questo parte della nostra attività di ricerca e sviluppo è orientata a studiare l’ambiente in cui si opera. Noi lavoriamo su nicchie di mercato con prodotti tailor made, ovvero sartoriali, e per riuscirci è necessario conoscere molto bene il territorio e le persone.

Negli anni è cambiata la Relazione con i clienti?

Abbiamo assistito a un’evoluzione che era già iniziata anni fa. Oggi le aziende agricole sono sempre più orientate all’utilizzo delle tecnologie e il settore è inevitabilmente cambiato. Nell’ultimo triennio si è verificata un’accelerazione soprattutto sotto il punto di vista dei contatti. Si è intensificato l’uso delle conference call e degli altri mezzi di comunicazione a distanza. Oggi fortunatamente stiamo imparando ad usarle nel modo migliore abbinandole alle vere relazioni.

Quale messaggio porterete in Fiera?

Il nostro contributo è proprio l’importanza, per aziende come la nostra, di avere il feedback delle persone e dell’ambiente. Portando un modello di trattore ibrido dimostriamo che, attraverso questa relazione, stiamo evolvendo i nostri prodotti per rispettare il Pianeta e garantire la sicurezza ai lavoratori.

Iscriviti alla Newsletter

Resta sempre aggiornato sulle novità di {Relazionésimo2030}*

Richiedi informazioni

Oppure, contattaci

Silvia Cecchineri Brand Manager commerciale@beatevivo.com +39 0444 560246